La storia degli ormoni tiroidei

La storia dell'estratto della tiroide

Come con molte altre varietà di ormoni esogeni, il trattamento endovenoso della tiroide non è iniziato con l'integrazione di ormoni sintetici - questo è semplicemente perché per un tempo considerevole non esistevano.

Fu durante il tardo 1800 che i mezzi esterni di applicazione degli ormoni tiroidei furono somministrati per la prima volta sotto forma di estratti di tiroide. Questi estratti contenevano sia le varietà di ormoni T3 e T4.

Quando diciamo estratto, non stiamo parlando del tipo di estratto che compreresti al banco, ovvero l'estratto di tè verde o di pompelmo. Intendiamo letteralmente il contenuto estratto e liquefatto della stessa ghiandola tiroide. In quanto tale, sarebbe stato impossibile separare gli ormoni.

Questo era l'unico mezzo disponibile al momento del trasferimento di qualsiasi ormone esterno nel corpo umano - lo stesso processo è stato utilizzato ad esempio durante il trasferimento di testosterone e ormone della crescita (prima che le persone conoscessero queste sostanze con i loro nomi "ufficialmente" forniti).

Trattamento ormoni tiroidei

In quest'ultimo caso, il contenuto esatto dei testicoli è stato somministrato ai pazienti. Tipicamente parlando però, estratti ormonali erano (al momento) provenienti dalle ghiandole endocrine dai cadaveri di entrambi gli animali e gli esseri umani.

Questa forma piuttosto arcaica di terapia "ormonale" era il precursore delle procedure di somministrazione sintetizzate e altamente sterili che vediamo oggi.

Considerando la mancanza di conoscenze e ingegneria scientifica all'epoca, è piuttosto straordinario che siano stati fatti collegamenti discernenti tra il contenuto di alcuni componenti del corpo e il loro effetto sulla funzionalità umana.

Le varianti sintetizzate iniziarono a prendere forma negli 1950, mentre la comunità medica "eliminò" questi estratti (per ragioni abbastanza ovvie col senno di poi) e iniziò a prendere in considerazione mezzi in cui essi potevano produrre e integrare autonomamente questi ormoni nei piani di trattamento.

Non è stato fino a quando 1980 (1981 per la precisione) quando la prima forma sintetizzata (prodotta dal laboratorio) dell'ormone tiroideo è stata effettivamente somministrata a un paziente che soffriva di una condizione nota come mixedema (una condizione della pelle correlata all'ipotiroidismo).

Essendo che l'iniziale applicazione "ufficiale" era radicata in una condizione un po '"non comune", è sicuro affermare che forse gli ormoni "T" e la loro vera funzionalità probabilmente non erano stati ampiamente studiati a questo punto.

Quando sono nati risultati positivi a seguito di questa prima applicazione, sono stati effettuati ulteriori test e ci siamo quindi trovati con le prime varianti completamente commerciali di grado medico degli ormoni tiroidei sintetici sotto forma di T3 e T4.

Da allora, questi ormoni hanno visto una circolazione diffusa in campo medico per l'utilizzo nel trattamento di un ombrello di problemi alla tiroide, però ipotiroidismo e ipertiroidismo rimangono le due più importanti applicazioni di trattamento.